Morte per spaghettificazione
12 Ottobre 2020

Spaghetti nello spazio? Non proprio!

 L'effetto Spaghetto  I buchi neri sono fra gli oggetti più potenti dell'Universo. Quando una stella sfortunata si avvicina troppo a un buco nero supermassivo al centro di una galassia, viene fatta a pezzi dal buco nero. Mentre viene distrutta, diventa estremamente allungata e assomiglia agli spaghetti!  Gli astronomi lo chiamano "Spaghettificazione" o "Effetto Spaghetto". 

Colto in flagrante  Gli astronomi hanno osservato adesso questo atto violento in maggior dettaglio, dato che una stella (formalmente nota come AT2019qiz) a circa 215 milioni di anni luce dalla Terra è stata risucchiata da un buco nero.  Per studiare questo drammatico evento, hanno usato telescopi dell'European Southern Observatory (ESO) e di altre organizzazioni in tutto il mondo per osservare cosa è successo dopo che la stella è stata squarciata dal buco nero: un'esplosione di luce.  Questa è l'esplosione più vicina di questo tipo che gli astronomi abbiano mai scoperto fino ad oggi. 

Effetto marea  Questa esplosione di luce avviene perché enormi quantità di energia vengono rilasciate mentre il buco nero divora la stella e espelle i suoi detriti. Questo è noto agli astronomi come un evento di distruzione mareale. Gli scienziati hanno visto l'esplosione di luce della stella diventare prima più forte e poi svanire su un periodo di 6 mesi. 

Curiosità

Gli astronomi sono stati in grado di catturare un'esplosione di polvere e detriti da questa stella demolita. Questo materiale è stato sputato via a velocità fino a 10.000 km/s, circa 100 volte più veloce di un fulmine!

This Space Scoop is based on a Press Release from ESO.
ESO

Traduzione di Martina Tremenda (Niccolò Bucciantini)

Immagini
Versione Print Friendly
Più Space Scoop

Vuoi saperne di più?

Cos'è Space Scoop?

Un sacco di astronomia

Ispirare una nuova generazione di esploratori spaziali

Amici di Space Scoop

Contattaci

This website was produced by funding from the European Community's Horizon 2020 Programme under grant agreement n° 821832