Plutone a raggi X
10 Ottobre 2016

I raggi X sono una versione più potente del tipo di luce che normalmente i nostri occhi possono raccogliere.

I raggi X attraversano cose oltre cui la luce ordinaria non passa, come legno e plastica, perché hanno piu energia. E questa loro abilità ci può essere molto utile. Per esempio, i raggi X possono attraversare la pelle e i muscoli umani, tanto che i dottori riescono a vedere le ossa.

I raggi X sono usati anche per studiare sorgenti cosmiche. Negli ospedali, le radiografie a raggi X ci mostrano i contorni delle nostre ossa, ma in astronomia, noi fotografiamo la sorgente stessa dei raggi X, cioè la stella o i corpo cosmico che li ha emessi.

Le immagini sopra mostrano Plutone, un pianeta nano che si trova ai confini esterni del Sistema Solare. A sinistra, l’immagine di Plutone è realizzata raccogliendo la luce normale, mentre a destra Plutone è una chiazza blu: sono i raggi X che provengono da quel lontano pianeta.

Il fatto stesso che si possano raccogliere raggi X provenienti da Plutone è sorprendente. Mondi freddi e rocciosi come Plutone non hanno modo di creare questi potenti raggi X. Gli scienziati credono che responsabile sia… il Sole!

Il Sole non emette soltanto luce e calore, ma anche un flusso di particelle. Nel punto in cui queste incontrano l'atmosfera di un pianeta sono generati raggi X.

Ma Plutone giace a circa 6 miliardi di kilometri dal Sole. A questa distanza non ci sono abbastanza particelle che raggiungono il pianeta nano per spiegare perché la luce a raggi X sia cosi luminosa.

Ci servono immagini più profonde e dettagliate dei raggi X che vengono da Plutone per risolvere questo mistero una volta per tutte. Ma una spiegazione possibile è che Plutone si stia trascinando dietro una lunga coda di gas, come quelli che si vedono dietro le comete.

 

Curiosità

Plutone si trova a circa 6 miliardi di kilometri dalla Terra. La luce impiega più o meno 5 ore a percorrere questa distanza – inclusa la luce a raggi X che ha creato queste immagini!

This Space Scoop is based on a Press Release from Chandra X-ray Observatory.
Chandra X-ray Observatory

Traduzione di Martina Tremenda

Immagini
Versione Print Friendly
Più Space Scoop

Vuoi saperne di più?

Cos'è Space Scoop?

Un sacco di astronomia

Ispirare una nuova generazione di esploratori spaziali

Amici di Space Scoop

Contattaci

Questo sito web è realizzato grazie al finanziamento della Comunità Europea, con l'accordo n° 638653 del Programma Horizon 20202