L’atlante delle galassie peculiari
21 Giugno 2013

Sei un lettore abituale delle Notizie spaziali? Allora sai sicuramente che l’Universo è grande oltre ogni immaginazione (a meno che la tua immaginazione non sia molto più grande della mia!). Quindi sarai senz’altro stupito di sapere che meno di 100 anni fa le grandissime menti dell’astronomia discutevano ferocemente per stabilire se la nostra galassia costituisse l’intero Universo oppure no! A questo “Grande Dibattito” - così si chiamava - pose fine Edwin Hubble negli anni ’20, dimostrando che Andromeda era una galassia separata dalla nostra.

Ne abbiamo fatta di strada da allora, e oggi sappiamo che ci sono miliardi di galassie a giro per l’Universo! E ognuna è costituita da milioni di enormi, brucianti soli. In tutta questa folla di oggetti celesti, dovranno pur esserci dei tipi un po’ strani. Nel 1966, un astronomo che si chiamava Halton Arp decise di catalogare questi oggetti bizzarri, e nacque così l’”Atlante delle galassie peculiari”. Questa raccolta conteneva oggetti che sembravano semplicemente strani, e soltanto più tardi si scoprì che molti di essi erano in realtà galassie che si scontravano e si fondevano l’una con l’altra.

Questa fotografia ci mostra una coppia di galassie dal catalogo di Arp. Quando due galassie passano troppo vicine l’una all’altra, iniziano ad attrarsi e tirarsi secondo la loro gravità. Questo causa cambiamenti spettacolari in entrambi gli oggetti. In qualche caso le due galassie diventano una, mentre in altri casi si strappano materia fino a distruggersi! Proprio sotto al centro di quest’immagine puoi vedere la forma blu, attorcigliata di una galassia soprannominata “il Pinguino”. Un tempo il Pinguino era una grande galassia a spirale, ma poi fu lacerata dall’attrazione gravitazionale del suo partner cosmico, l’ovale bianco e luminoso della foto. Non trovi che la coppia ricordi un pinguino che fa la guardia al suo uovo?

Curiosità

Nessuno ha avuto un effetto enorme come quello di Edwin Hubble nel rivelare le vere dimensioni del nostro grandissimo Universo. Non solo Hubble dimostrò che esistono altre galassie oltre alla nostra, ma dimostrò anche che ogni galassia si allontana dalle altre!

 

This Space Scoop is based on a Press Release from ESA.
ESA

Lucia Morganti / UNAWE

Immagini
Versione Print Friendly
Più Space Scoop

Vuoi saperne di più?

Cos'è Space Scoop?

Un sacco di astronomia

Ispirare una nuova generazione di esploratori spaziali

Amici di Space Scoop

Contattaci

Questo sito web è realizzato grazie al finanziamento della Comunità Europea, con l'accordo n° 638653 del Programma Horizon 20202