L'altra faccia di una galassia mostruosa
20 Febbraio 2013

No, non si tratta della fotografia di un potente raggio laser di Guerre Stellari o di qualche altro film di fantascienza. Quello che si vede in quest'immagine è il centro di una delle galassie più attive dell'Universo. Centri galattici simili a questo eruttano quantità incredibili d'energia - sono più brillanti di un centinaio di galassie normali messe assieme!

Sebbene non sia una vera fotografia, quest'immagine disegnata da un artista si basa sulle prime osservazioni 3-D di un quasar - uno di questi centri galattici attivi. Osservare un oggetto astronomico in 3-D non è facile. Se l'oggetto non ruota è difficile vederlo da più di un punto di vista. Ma in questo gli astronomi sono stati fortunati: un enorme ammasso di galassie situato fra la Terra e il quasar è venuto in loro soccorso!

Sembra strano, ma l'ammasso non ci ha impedito di vedere il quasar! Anzi, la sua forza di gravità è stata così intensa da curvare i raggi di luce provenienti dal quasar che gli passavano vicino. In pratica, la luce gira attorno all'ammasso e da Terra noi riusciamo a vedere il quasar! C'è di più: l'ammasso piega i raggi luminosi, e questo ci permette di vedere contemporaneamente la luce che proviene da diversi lati del quasar! Così gli astronomi hanno potuto vedere per la prima volta una di queste mostruose galassie in 3-D!

Curiosità

 Nell'Universo ci sono tante strutture diverse, ma tutte sono tenute assieme dalla gravità. Le stelle si raggruppano in galassie, e le galassie in ammassi di galassie. La nostra galassia, la Via Lattea, fa parte dell'Ammasso della Vergine, insieme ad altre 2000 galassie!

This Space Scoop is based on a Press Release from NAOJ.
NAOJ

Lucia Morganti / UNAWE

Immagini
Versione Print Friendly
Più Space Scoop

Vuoi saperne di più?

Cos'è Space Scoop?

Un sacco di astronomia

Ispirare una nuova generazione di esploratori spaziali

Amici di Space Scoop

Contattaci

Questo sito web è realizzato grazie al finanziamento della Comunità Europea, con l'accordo n° 638653 del Programma Horizon 20202