Bolle spaziali
16 Novembre 2012

Gli astronomi hanno immortalato un evento davvero speciale: il risveglio di una nebulosa planetaria, fenomeno che in inglese si chiama "reborn planetary nebula". Come puoi vedere in quest'immagine, si tratta di una bolla di gas all'interno di una bolla già soffiata - la nebulosa planetaria. La maggior parte delle stelle alla fine della vita diventano nebulose. Ogni tanto, come in questo caso, lo fanno per due volte.

Quando una stella come il Sole ha bruciato tutto il combustibile, si espande diventando un'enorme gigante rossa, grande più di dieci volte la stella originale. A quel punto non riesce a trattenere i suoi strati più esterni, che si disperdono nello spazio. Contemporaneamente, quel che rimane del nucleo della stella bombarda questi strati con una radiazione così intensa che essi si trasformano in una nebulosa planetaria - una nube di gas che risplende di mille colori.

In qualche occasione speciale, il nucleo ripete il giochetto: si espande e diventa una nebulosa. In questo caso, si parla di "nebulosa planetaria reborn". Rispetto alle stelle, le nebulose vivono un tempo brevissimo. Si dissolvono nello spazio dopo appena qualche migliaio di anni. Per questo motivo osservarle è difficile, e ancora più difficile è osservare una nebulosa che si risveglia. Ma gli astronomi ci sono riusciti!

Curiosità

 Secoli fa, osservando lo spettacolo colorato di una nebulosa planetaria con i telescopi, si pensava che si trattasse di pianeti gassosi - ecco spiegata l'origine di questo nome.

This Space Scoop is based on a Press Release from Chandra X-ray Observatory.
Chandra X-ray Observatory

Lucia Morganti / UNAWE

Immagini
Versione Print Friendly
Più Space Scoop

Vuoi saperne di più?

Cos'è Space Scoop?

Un sacco di astronomia

Ispirare una nuova generazione di esploratori spaziali

Amici di Space Scoop

Contattaci

Questo sito web è realizzato grazie al finanziamento della Comunità Europea, con l'accordo n° 638653 del Programma Horizon 20202