I paroloni dell’astronomia
04 Gennaio 2012

L’astronomia ha un linguaggio piuttosto tecnico e incomprensibile, vero? Ci sono molte parole strane, come galassia e nebulosa. Bene, ora ti sveliamo un segreto: la maggior parte di queste parole sono semplicemente traduzioni di parole normalissime in lingue antiche. Per esempio la parola ‘galassia’ viene da un termine greco che significa ‘bianco latte’. E la parola ‘nebulosa’ da un termine latino che indica una ‘nuvola’.

Come avrai già capito, tutte queste parole descrivono gli oggetti celesti a cui sono collegate. Per esempio, la nostra galassia sembra una striscia di luce bianca come il latte nel cielo notturno (e questo è anche il motivo per cui la chiamiamo Via Lattea). Una nebulosa invece è una nuvola di gas e polvere nello spazio.

La foto qui sopra ci fa vedere una famosissima nebulosa, chiamata Nebulosa Omega, che si trova nel cielo notturno in una costellazione detta Sagittario. La fotografia è stata scattata con un telescopio chiamato Very Large Telescope, situato in Cile in Sud America. È una delle immagini più nitide di questa nebulosa mai ottenute usando un telescopio da Terra!

Curiosità

Se ti riferisci a più di una nebulosa, puoi dire nebulose o ‘nebulae’ (che si legge nebule) in latino, come fanno gli inglesi. Attento a non confonderti!

This Space Scoop is based on a Press Release from ESO.
ESO

Lucia Morganti / UNAWE

Immagini
Versione Print Friendly
Più Space Scoop

Vuoi saperne di più?

Cos'è Space Scoop?

Un sacco di astronomia

Ispirare una nuova generazione di esploratori spaziali

Amici di Space Scoop

Contattaci

Questo sito web è realizzato grazie al finanziamento della Comunità Europea, con l'accordo n° 638653 del Programma Horizon 20202